• • • • •

Santa Rita e le pietre bucate a Roccaporena, Cascia

Le pietre forate sono chiamate anche pietre sacre e talvolta fanno capolino anche nella cultura cristiana.
Spesso lo fanno con un’accezione negativa, e questo avviene per il profondo significato che hanno in altre culture “pagane”: in quanto “idoli” e quindi simboli del maligno sono oggetto di distruzione, come avviene tra l’altro in Valcamonica.
Talvolta però le pietre forate naturalmente fanno capolino anche in leggende e tradizioni legate alla loro sacralità e alla partecipazione alla storia di alcuni santi. (altro…)

Le streghe del Monte Corno: nella Saga delle Streghe Quinti si scoprono nuovi poteri delle pietre forate naturali

Quali e quanti poteri hanno le pietre forate naturali? Può la narrativa finalmente spiegare o dare nuova profondità a ciò che la tradizione popolare ha sempre raccontato, ma comunque mai in modo univoco?

Chi è appassionato di pietre bucate potrebbe partire da queste due domande per addentrarsi nella lettura di “Le streghe del Monte Corno”, secondo romanzo della Saga delle Streghe Quinti dopo “Il Sigillo di Sarca”. (altro…)

Il rapporto tra l’acqua e le pietre forate

L’acqua lava e purifica.

Questo è un concetto che è insito in molte culture del mondo, non solo per l’implicazione pratica del lavare ma anche per quella del purificare: basti pensare all’importanza che ha l’elemento liquido nei bagni purificatori fin dall’antichità, nel Battesimo cristiano ed ebraico e in tutti i riti legati alle religioni. (altro…)

Passaggi nella pietra secondo Walter Kelly

Passaggi nella pietra secondo Walter KellyDi pietre forate e degli usi a esse connessi parla Walter Keating Kelly nella sua importante opera del 1863 “Curiosities of Indo-European tradition and folklore”, traducibile in italiano come “Curiosità delle tradizioni e del folklore indo-europeo”.

Secondo quanto scrive Kelly, “la pratica di far passare bambini e animali attraverso grotte e rocce perforate, o attraverso aperture naturali o artificiali negli alberi, specialmente il frassino e la quercia, è comune nella maggior parte dei paesi europei”. (altro…)