Imbolc come festa delle pietre forate naturali

PietreForate.com è online…

Con Imbolc 2016 inizia un nuovo viaggio attraverso le leggende, le credenze, le storie legate alle pietre forate naturali.

Mentre per approfondire le motivazioni di questo sito invito a leggere le pagine del menu principale in alto e, ovviamente, a seguire i prossimi post che saranno messi online, vorrei spendere qualche parola sulla scelta di questa data per la pubblicazione del blog.

Imbolc, che oggi nel nostro calendario coincide con il 1 febbraio, per gli antichi Celti era la festa che celebrava i primi segni della fine dell’inverno, dedicata alla dea del triplice fuoco Brigit (o Brigid).

Non solo a quel tempo, ma anche oggi e comunque in modo spiccato anche in generazioni molto recenti, questi giorni dell’anno erano indicatori di cosa ci si potesse aspettare, per i giorni a venire, dalle condizioni meteorologiche: a Candelora (la festa cristiana della benedizione delle candele, fissata al 2 febbraio) il proverbio più noto recita ancora oggi “Se piove o se nevica / siamo fuori dall’inverno / ma se fa sole o tira vento / per quaranta giorni torniamo dentro”.

Imbolc è perciò una festa di rinascita, dall’inverno, e quindi di nascita, perfetta per la creazione di un nuovo progetto.

Sarebbe bastato questo per spiegare la scelta della messa online del blog proprio in queste ore, però ne esiste anche un’altra legata, allo stesso tempo, al carattere di questa festa e alle pietre forate naturali.

Chi conosce le tradizioni celtiche, sa che l’anno comprendeva allora quattro grandi feste, ovvero la nostra Imbolc (1 febbraio), Belthane (1 maggio), Lughnasad o Lammas (1 agosto) e infine la più nota Samhain (1 novembre).

Belthane era la festa vocata ai sacri riti di fertilità, in occasione dei quali molto spesso le grandi pietre forate come il Men-An-Tol venivano oltrepassate fisicamente, strisciandovi attraverso, dalle donne che desideravano procreare.

Nove mesi dopo, quindi, a Imbolc – come era naturale che fosse – nascevano i bambini concepiti in occasione di Beltane, sotto la protezione di Brigit, patrona delle nascite.

C’è quindi un rapporto diretto tra il potere delle pietre forate legato alla fertilità e Imbolc… data ideale per far nascere anche il blog.

Buona rinascita a tutti voi lettori…

Per seguirmi nei prossimi mesi vi invito a iscrivervi agli aggiornamenti del blog, nonché a seguirmi su Facebook alla pagina Leggende, curiosità e misteri del lago di Garda e/o alla pagina “Pietreforate” e su Twitter dove mi trovate come @leggende o con l’hashtag #pietreforate.

Simona Cremonini

Comincia la discussione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *